Valentina Costa

Giuseppina Valentina Maria Costa, nasce a Catania nel 1983, grafica pubblicitaria e fotografa. Mostra sin da piccola una predisposizione per la creazione artistica e, nel 1997, si iscrive all'istituto Statale D'Arte di Catania, nel corso d studi di Grafica sperimentale.
Nel 2006 entra All'accademia di Belle Arti di Catania dove continua la sua passione frequentando il Corso di studi di Grafica e dove ricerca ed elabora il suo stile grafico sia da un punto di vista editoriale che artistico, lavorando costantemente con svariate tecniche sperimentate anche grazie alla sua collaborazione presso lo studio Artistico Artigianale "Zen Art". Nello stesso anno intraprende il suo percorso nell'ambito delle mostre artistiche iniziando collaborazioni con piccole realtà del territorio di Catania.
Nel 2009 consegue la Laurea di primo livello in Grafica, nello stesso anno si iscrive al biennio specialistico in fotografia, sviluppando una personale ricerca artistica legata alla tematica archeologica, sociale e naturalistica del territorio siciliano.
Nel 2012 completa il suo percorso di studi. Collabora con il gruppo Art Tecnology nella realizzazione di varie mostre: AboutaDock e la CittàdelSole, a cura del docente Angelo Cigolindo.
Collabora con la docente Daniela Costa nella realizzazione di: Area 189 , La febbre dal 3 al 6 e Agosto con Agata.
Interessandosi di Archeologia Siciliana porta avanti progetti con artisti ed Enti Pubblici nel suo territorio per la creazione di mostre ed eventi.
Nel 2013 partecipa ad un Happening archeologico nel territorio di Agrigento; arriva al secondo posto del concorso Fotografico "la bellezza della natura", promosso da Legambiente Catania.
Nel 2014, vince a Paternò il premio: "Mariano Ventimiglia" nella sezione fotografia con scatti dal titolo "il principio del creare". Partecipa alla mostra "Chiamateci streghe", a cura di Carmen Cardillo e Marilisa Spironello, affrontando la tematica della violenza sulle donne.
Nel 2016 partecipa con l'opera "Plankcerealix rubescens" all'esposizione collettiva e mondiale IMAGO MUNDI di Benetton, nello stesso anno partecipa al Contest: TimeOut di Mario Cresci e inoltre espone per la prima volta all'Art Factory.
Attualmente, oltre ad occuparsi di laboratori artistici nelle scuole, è cultrice del Docente Alfio Milluzzo nella materia di Belle Arti di Catania.

Con TemporarYoung ha partecipato a: mostra da Nonna Angé Wondertime Catiania 2018

Opere